B.come!

336 Follower
4 Iscritti
Ciao sono Matteo,

Talent coach professionista, certificato dal 2008 presso la scuola Ekis di Reggio Emilia.

Nelle prossime righe desidero spiegarti in modo chiaro in cosa consiste il lavoro che...
Ciao sono Matteo,

Talent coach professionista, certificato dal 2008 presso la scuola Ekis di Reggio Emilia.

Nelle prossime righe desidero spiegarti in modo chiaro in cosa consiste il lavoro che svolgo con i giovani.

Prima di tutto voglio fare una precisazione.
Non sono uno psicologo e nemmeno un terapeuta in quanto non ho le competenze per
addentrarmi nel disagio "patologico".

Non mi occupo di traumi, lutti o disturbi della personalità.

Non ho pazienti ma clienti, quello che faccio é lavorare sulle potenzialità di giovani dai
16 ai 24 anni.

Li aiuto ad ottenere risultati nella vita, nella scuola e nello sport che praticano.

Non li alleno fisicamente né tanto meno do loro ripetizioni di italiano o matematica.

Ciò che faccio è allenarli mentalmente per aiutarli a tirar fuori i loro talenti nascosti.

Il metodo che utilizzo è quello del coaching che si divide in tre differenti livelli:

  • Coaching di livello I: favorire il cambiamento in una situazione particolare.Porto l'esempio di un ragazzo che sente ansia prima di affrontare un esame: l'intervento che viene fatto a questo livello consiste nell'aiutare il giovane ad assumere una fisiologia più corretta (spalle, respirazione, sguardo, ecc. ), lo si allena facendo delle simulazioni pratiche nelle quali si ricrea il contesto dell'esame, ecc..

  • Coaching di livello II: favorire il cambiamento in un'area particolare.In questo caso si lavora col ragazzo per aiutarlo a gestire meglio per esempio nell'ambito scolastico: dal rapporto con gli insegnati, a quello con i suoi compagni, allo stress da esami, alla concentrazione. Si insegnano al giovane tecniche come la visualizzazione, le affermazioni positive, tecniche di public speaking, ecc.

  • Coaching di livello III: favorire il cambiamento globale.A questo livello si aiuta il giovane a 360°, gli si insegnano principi che può mettere in pratica in qualsiasi contesto si trovi a vivere nella vita, nella scuola, nello sport. Gli si insegna un modo diverso di vedere se stesso, che parte dall'interno e si proietta verso l’ esterno. Si permette al giovane di riscoprire chi è veramente e di come possa utilizzare al meglio le sue potenzialità.

Per quanto utilizzi tutti e tre i metodi, l'esperienza mi ha insegnato che lavorare con un coaching di livello III, detto anche trasformazionale, permette ai giovani di
conseguire un evoluzione costante, naturale e più duratura nel tempo.

Ogni sessione tocca punti essenziali per lo sviluppo di equilibrio e resilienza.
Tra gli argomenti trattati ne cito qualcuno:

  • In che modo ciò che pensiamo influenza la nostra realtà esterna
  • Come mantenere un costante livello di felicità e soddisfazione
  • Come porsi obiettivi reali
  • Come prendere decisioni intelligenti
  • Come affrontare e gestire le emozioni
  • Come gestire il tempo

I motivi che mi hanno portato a lavorare con i giovani sono principalmente tre:

1. In questo periodo della loro vita il cervello sviluppa capacità straordinarie,
che se allenate e valorizzate gettano le basi per farli diventare persone
consapevoli di sè.

2. In questi anni i giovani si sentono spesso confusi e non hanno le idee chiare
su ciò che vogliono fare nel loro futuro.

3. Sono molto distratti dal mondo appariscente in cui vivono e prestano poca
attenzione alle “spie” interne, (emozioni, sensazioni, pensieri, dialogo interno)
Tra i 16 e i 24 spesso viviamo momenti difficili e snervanti.

Molte volte non sappiamo come gestire la confusione che abbiamo nella testa
abbiamo paura di affrontare le sfide che la vita ci mette davanti, siamo incerti su
quali scelte fare, sentiamo che in noi qualcosa non va, ma non sappiamo da che
punto iniziare per sentirci un pochino più sereni.

Alcuni dei cambiamenti iniziati durante l'adolescenza, spesso li ritroviamo anche
quando siamo più maturi, a volte sembrano anche più intensi:

1. Il corpo è in continua trasformazione
2. Il cervello sviluppa nuove capacità
3. Sentiamo la voglia di crearci un nuovo gruppo di pari
4. Desideriamo continuare a fare nuove esperienze
5. Vogliamo capire qual è lo scopo della nostra vita
6. Vogliamo capire chi siamo
7. La vita ci ha dato i primi schiaffi in faccia

A volte sono così tante le cose che abbiamo nella testa che ci sembra di fondere.

Attraverso le mie sessioni e i percorsi che realizzo, sia dal vivo che online,

mi impegno a trasmettere tutte le mie conoscenze per aiutare ragazze e ragazzi
che sentono la voglia di rendere concreti i loro progetti di vita.

Ogni incontro è costituito da:
  • Momenti nei quali spiego i principi fondamentali per vivere una vita felice e appagante. Stimolo i ragazzi a ragionare, pongo loro domande e chiedo spesso il loro punto di vista;
  • Momenti pratici nei quali svolgeremo esercizi che aiutano i ragazzi a far emergere le loro risorse e la loro innata creatività;
  • Li aiuto ad avere una maggiore consapevolezza di sé e delle azioni che compiono (Responsabilità, intesa come l'abilità a rispondere di se stessi);
  • Li aiuto a restare focalizzati sui propri obiettivi di vita, scuola e sport;
  • Creo con loro un piano d'azione concreto per aiutarli a conseguire questi obiettivi;
  • Li stimolo a pensare con la loro testa, a fidarsi delle loro intuizioni, a trovare le loro soluzioni;
  • Li aiuto ad organizzare il tempo, facendo comprendere loro che é la risorsa più importante che abbiamo;
  • Li guido a comprendere il significato delle emozioni, e gestirle in modo da non restarne incastrati.
  • Infine, li aiuto a guardarsi dentro, per andare alla ricerca del loro vero talento, indispensabile a comprendere cosa possono realizzare nella vita.

Se sei interessato ad avere maggiori informazioni in merito, resto a tua completa disposizione.

Un saluto 
Matteo

Mostra di più

Mostra di meno

Ciao sono Matteo,

Talent coach professionista, certificato dal 2008 presso la scuola Ekis di Reggio Emilia.

Nelle prossime righe desidero spiegarti in modo chiaro in cosa consiste il lavoro che...
Ciao sono Matteo,

Talent coach professionista, certificato dal 2008 presso la scuola Ekis di Reggio Emilia.

Nelle prossime righe desidero spiegarti in modo chiaro in cosa consiste il lavoro che svolgo con i giovani.

Prima di tutto voglio fare una precisazione.
Non sono uno psicologo e nemmeno un terapeuta in quanto non ho le competenze per
addentrarmi nel disagio "patologico".

Non mi occupo di traumi, lutti o disturbi della personalità.

Non ho pazienti ma clienti, quello che faccio é lavorare sulle potenzialità di giovani dai
16 ai 24 anni.

Li aiuto ad ottenere risultati nella vita, nella scuola e nello sport che praticano.

Non li alleno fisicamente né tanto meno do loro ripetizioni di italiano o matematica.

Ciò che faccio è allenarli mentalmente per aiutarli a tirar fuori i loro talenti nascosti.

Il metodo che utilizzo è quello del coaching che si divide in tre differenti livelli:

  • Coaching di livello I: favorire il cambiamento in una situazione particolare.Porto l'esempio di un ragazzo che sente ansia prima di affrontare un esame: l'intervento che viene fatto a questo livello consiste nell'aiutare il giovane ad assumere una fisiologia più corretta (spalle, respirazione, sguardo, ecc. ), lo si allena facendo delle simulazioni pratiche nelle quali si ricrea il contesto dell'esame, ecc..

  • Coaching di livello II: favorire il cambiamento in un'area particolare.In questo caso si lavora col ragazzo per aiutarlo a gestire meglio per esempio nell'ambito scolastico: dal rapporto con gli insegnati, a quello con i suoi compagni, allo stress da esami, alla concentrazione. Si insegnano al giovane tecniche come la visualizzazione, le affermazioni positive, tecniche di public speaking, ecc.

  • Coaching di livello III: favorire il cambiamento globale.A questo livello si aiuta il giovane a 360°, gli si insegnano principi che può mettere in pratica in qualsiasi contesto si trovi a vivere nella vita, nella scuola, nello sport. Gli si insegna un modo diverso di vedere se stesso, che parte dall'interno e si proietta verso l’ esterno. Si permette al giovane di riscoprire chi è veramente e di come possa utilizzare al meglio le sue potenzialità.

Per quanto utilizzi tutti e tre i metodi, l'esperienza mi ha insegnato che lavorare con un coaching di livello III, detto anche trasformazionale, permette ai giovani di
conseguire un evoluzione costante, naturale e più duratura nel tempo.

Ogni sessione tocca punti essenziali per lo sviluppo di equilibrio e resilienza.
Tra gli argomenti trattati ne cito qualcuno:

  • In che modo ciò che pensiamo influenza la nostra realtà esterna
  • Come mantenere un costante livello di felicità e soddisfazione
  • Come porsi obiettivi reali
  • Come prendere decisioni intelligenti
  • Come affrontare e gestire le emozioni
  • Come gestire il tempo

I motivi che mi hanno portato a lavorare con i giovani sono principalmente tre:

1. In questo periodo della loro vita il cervello sviluppa capacità straordinarie,
che se allenate e valorizzate gettano le basi per farli diventare persone
consapevoli di sè.

2. In questi anni i giovani si sentono spesso confusi e non hanno le idee chiare
su ciò che vogliono fare nel loro futuro.

3. Sono molto distratti dal mondo appariscente in cui vivono e prestano poca
attenzione alle “spie” interne, (emozioni, sensazioni, pensieri, dialogo interno)
Tra i 16 e i 24 spesso viviamo momenti difficili e snervanti.

Molte volte non sappiamo come gestire la confusione che abbiamo nella testa
abbiamo paura di affrontare le sfide che la vita ci mette davanti, siamo incerti su
quali scelte fare, sentiamo che in noi qualcosa non va, ma non sappiamo da che
punto iniziare per sentirci un pochino più sereni.

Alcuni dei cambiamenti iniziati durante l'adolescenza, spesso li ritroviamo anche
quando siamo più maturi, a volte sembrano anche più intensi:

1. Il corpo è in continua trasformazione
2. Il cervello sviluppa nuove capacità
3. Sentiamo la voglia di crearci un nuovo gruppo di pari
4. Desideriamo continuare a fare nuove esperienze
5. Vogliamo capire qual è lo scopo della nostra vita
6. Vogliamo capire chi siamo
7. La vita ci ha dato i primi schiaffi in faccia

A volte sono così tante le cose che abbiamo nella testa che ci sembra di fondere.

Attraverso le mie sessioni e i percorsi che realizzo, sia dal vivo che online,

mi impegno a trasmettere tutte le mie conoscenze per aiutare ragazze e ragazzi
che sentono la voglia di rendere concreti i loro progetti di vita.

Ogni incontro è costituito da:
  • Momenti nei quali spiego i principi fondamentali per vivere una vita felice e appagante. Stimolo i ragazzi a ragionare, pongo loro domande e chiedo spesso il loro punto di vista;
  • Momenti pratici nei quali svolgeremo esercizi che aiutano i ragazzi a far emergere le loro risorse e la loro innata creatività;
  • Li aiuto ad avere una maggiore consapevolezza di sé e delle azioni che compiono (Responsabilità, intesa come l'abilità a rispondere di se stessi);
  • Li aiuto a restare focalizzati sui propri obiettivi di vita, scuola e sport;
  • Creo con loro un piano d'azione concreto per aiutarli a conseguire questi obiettivi;
  • Li stimolo a pensare con la loro testa, a fidarsi delle loro intuizioni, a trovare le loro soluzioni;
  • Li aiuto ad organizzare il tempo, facendo comprendere loro che é la risorsa più importante che abbiamo;
  • Li guido a comprendere il significato delle emozioni, e gestirle in modo da non restarne incastrati.
  • Infine, li aiuto a guardarsi dentro, per andare alla ricerca del loro vero talento, indispensabile a comprendere cosa possono realizzare nella vita.

Se sei interessato ad avere maggiori informazioni in merito, resto a tua completa disposizione.

Un saluto 
Matteo

Mostra di più

Mostra di meno

Come Eliminare La Confusione Mentale

EUR 60,00 (ATX 6.000)

+ EUR 0,00 di spedizione

ATX 0 Crediti premio